Vietri Sul Mare

vietri-e1469117499362.jpgVietri sul Mare, primo comune della Costa d’Amalfi provenendo da Salerno, è dichiarato nel 1997 dall’ UNESCO,  Patrimonio dell’ Umanità.  Storicamente è identificato con l’antica Marcina, insediamento costiero etrusco-sannita, poi porto romano. Vietri possedeva un porto riparato con un approdo unico,  sito ideale per l’insediamento di un emporio commerciale etrusco. Marina di Vietri, sarà usata anche dai monaci della Badia come porto commerciale per gli scambi soprattutto con il sud della provincia di Salerno. Solo nel 1806 Vietri ebbe piena autonomia comunale. Nel 1944, quando Salerno fu capitale d’Italia per alcuni mesi, il Re Vittorio Emanuele alloggiò nella vicina Villa Guariglia, sita in frazione Raito. Oltre la già citata Raito, terrazza che si affaccia sul Golfo di Salerno, la cittadina costiera possiede una serie di frazioni: Marina, la prima spiaggia della Costiera Amalfitana, Molina, che deve il suo nome all’antica presenza di mulini, Albori, tra i “Borghi più belli d’Italia”, Benincasa e Dragonea, da cui partono diversi sentieri montani, stupende passeggiate panoramiche. La fama di Vietri in Italia e nel mondo è legata all’industria della ceramica che affonda le sue radici nel periodo etrusco.

 

Annunci

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: