Tour enogastronomico

Da Paestum a Castellabate, alla scoperta dei sapori del Cilento

L’itineraio enogastronomico ha inizio a Paestum, tra i più famosi centri archeologici d’Italia, situato nella parte meridionale della Piana del Sele.

Questa millenaria città della Magna Grecia è il luogo di origine della mozzarella di bufala DOP, rinomata in tutto il mondo e prodotta nei numerosi caseifici della zona.

Il caseificio bio che andremo a visitare, offre prodotti di alta qualità, grazie alla cura dedicata alle bufale, tenute in stalle illuminate con luce soffusa e munte a suon di musica classica, con l’aiuto di avanguardistici robot. Qui è possibile degustare la mozzarella di bufala campana DOP, preparata con latte biologico non pastorizzato, insieme ad altri prodotti come la ricotta, lo yogurt ed i gelati, anch’essi realizzati con pregiato latte di bufala. La notorietà della mozzarella non ha oscurato il primato di un altro prodotto locale, il carciofo di Paestum IGP, anche noto come tondo di Paestum per la caratteristica forma tondeggiante.

Un’altra specialità locale è il fico bianco del Cilento, insignito del marchio DOP, molto dolce e digeribile, perfetto anche per essere consumato secco. Il tour prosegue alla scoperta degli splendidi territori mediterranei del parco del Cilento, dove vengono prodotti i vini DOP del Cilento. Agropoli ospita le migliori aziende vinicole della zona, dove è possibile visitare le esclusive cantine, passeggiare tra i vigneti e degustare i vini accompagnati da formaggi, salumi, e ortaggi di stagione conditi con olio extravergine d’oliva DOP di produzione propria. L’ultima tappa del percorso è Santa Maria di Castellabate, incantevole borgo divenuto meta turistica per essere stato il set del film Benvenuti al Sud. I ristoranti locali offrono specialità cilentane a base di pesce, come le alici a maruzzella, la pasta con le alici di Menaica e i paccheri con zucca paesana, calamari e pomodori. Per chiudere il tour enogastronomico arriviamo alla vicina S.Marco dove si può assaggiare il cannolo cilentano, con la caratteristica crema a due gusti, nonchè numerosi gusti di gelato artigianale e caffè tostato a legna. Il borgo ospita inoltre due eventi gastronomici estivi: a giugno, la sagra del pescato di paranza che vede finire dalle reti ai fornelli merluzzi, sogliole, mazzoni, alici, triglie, il tutto rigorosamente fritto in olio cilentano. Ad agosto, il festival della pizza porta a Castellabate i migliori pizzaioli campani per deliziare anche i palati più esigenti.

 

 

 

Annunci

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: