Sarno-Vesuvio

      • Partenza da Sarno.
      • Visita al Museo Archeologico della Valle del Sarno e passeggiata lungo il Borgo caratteristico della città: “Borgo Terravecchia”.
      • Terminata la visita dopo un paio d’ore, dalla Stazione Centrale è possibile raggiungere il Vesuvio sia con mezzi propri, che con mezzi pubblici o con il comodo TramVia del Vesuvio).
      • Arrivati dopo circa un’ora a quota 800 mt dovraiparcheggiare l’auto;Il parcheggio costa € 2,50. Nel piazzale ci sono alcuni posti di ristoro e di vendita souvenir. Il prezzo del biglietto della visita è di € 8,00 a persona. La salita dura circa 30 minuti.
      • Dopo una mezz’ora a piedisiamo finalmente al vero punto di partenza della visita guidata. Qui troverete ad aspettarvi le guide, che riconoscerete per i distintivi, le giacche rosse. Non dimenticate di portare unmaglione e una giacca leggera, anche in piena estate ed è consigliabile indossare scarpe da trekking o scarponcini da montagna.

      L’itinerario prevede la salita al Cratere attraverso curve panoramiche, dalle quali si potrà ammirare il Golfo di Napoli, fino ad arrivare a quota 1170. Da qui si vedrà il Monte Somma, l’Osservatorio astronomico. Si proseguirà intorno alla bocca del Gigante, tra fumi di lava e paesaggi naturalistici per poi ritornare al punto di partenza percorrendo il versante sud-orientale del vulcano.

      L’emozione di camminare sul bordo del cratere del Vesuvio è doppia, perché alla visione interna al vulcano si aggiunge il magnifico panorama sulla costa partenopea, una vista che va dalla Penisola Sorrentina ai Campi Flegrei, dalla Valle del Sarno alla città di Napoli, dal suo arcipelago alla sua cinta metropolitana.

      Per conoscere il ricco territorio intorno al Vesuvio vi proponiamo, oltre la passeggiata tradizionale anche altri itinerari, più particolari

      che richiedono più tempo a disposizione, tra le più favorite vi proponiamo:

      Fiume di Lava: è un percorso agevole, immerso nei boschi di castagni con un folto sottobosco di biancospini. Resterai incantato dai profumi e colori della macchia mediterranea: il giallo delle ginestre, il rosso della valeriana, il lilla della vedovina minore, il bianco della carota selvatica. Superata la macchia potrai finalmente osservare da vicino il fiume di lava originatosi in seguito all’eruzione del 1944.Al termine dell’escursione sul Vesuvio avrai la sensazione di aver vissuto un sogno. Durata dell’escursione: 1.30 ore.

       

       

      Gran Cono: con questa escursione sul Vesuvio potrai avventurarti fino alla bocca del vulcano e scendere in parte all’interno. Un’esperienza difficile da dimenticare. Procederai per una serie di tornanti panoramici che affacciano sul Monte Somma, la Valle del Gigante e Colle Umberto. Successivamente di fronte a te si aprirà un viottolo che ti condurrà sul cratere del vulcano, poi ritornerai al punto di partenza. Durata dell’escursione: circa 5 ore.

       

      La Valle dell’Inferno: E’ uno dei percorsi proposti più spettacolari poiché in questo luogo potrai osservare l’imponenza del Vesuvio dal basso.Il primo tratto del percorso attraversa una pineta e prosegue poi in un’altra parte completamente asfaltata. Proseguendo, poi s’incontra una macchia di ginestre da cui si possono osservare bocche laviche risalenti ai primi anni del ‘900. Il percorso continua lungo un altro sentiero sterrato che fiancheggia le pendici del Vesuvio, per ritornare al punto di partenza. Durata dell’escursione: quasi un’intera giornata.

 

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: