I Sapori Della Tradizione e Leggende di Sarno

  • Mèscete: Cubotti di pane raffermo mescolato a broccoli patate e cime di rapa;
  • Secchemente: Striscioline di zucca bianca lunga, private dell’acqua, mescolate  alla farina di granturco e fritte;
  • ‘A menesta ‘mmaretata:  Verza, scarole, cicoria, cavolo nero, si chiama così      perché la verdura “si sposa” con la carne di maiale;
  • JammarielliGamberetti di acqua dolce del pescoso fiume Sarno. Venivano fritti per  deliziare i palati dei tanti visitatori che accorrevano da ogni parte per onorare la Madonna;
Annunci

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: