Amalfi-Ravello-Vietri Sul Mare

  • Partenza per Amalfi.
  • Da qui inizia l’esperienza di una piacevole passeggiata tra gli straordinari vicoli per giungere al Duomo , principale luogo di culto cattolico della omonima città. È una struttura risalente al IX secolo con caratteristiche architettoniche che vanno dal Romanico al Barocco fino al Rococò. La cattedrale comprende l’annessa Basilica del Crocifisso anch’essa risalente al secolo IX. Inoltre vi si possono trovare la Cripta di Sant’Andrea e il famoso Chiostro del Paradiso.
  • Dal Duomo percorrendo l’antica Via delle cartiere si raggiunge la Valle dei Mulini. Qui ha sede il museo della carta, un’ex-cartiera  che ospita i macchinari e le attrezzature, opportunamente restaurati e perfettamente funzionanti, impiegati nell’antica cartiera per realizzare la carta a mano.
  • Per comprendere meglio l’importante ruolo dalla Repubblica di Amalfi nella storia marittima è fondamentale fermarsi ad ammirare gli antichi Arsenali, dove nel Medioevo furono costruite le numerose navi commerciali che dominavano il Mediterraneo.
  • Ore 11:00 partenza per  Ravello , una delle destinazioni più suggestive di tutta la Costiera Amalfitana.
  • Chi vuole soffermarsi a Ravello può includere la visita al Duomo di Ravello , una delle (ex) cattedrali più antiche d’Italia, la cui costruzione risale addirittura al 1086. All’interno del Duomo di Ravello, sono presenti inoltre due musei:

il Museo dell’Opera, nella cripta della chiesa, che raccoglie urne cinerarie romane, reliquiari della prima epoca cristiana e antichi manufatti, altrettanto importante è  il busto di Sigilgaida Rufolo, dello stesso autore dell’Ambone del Vangelo; da vedere anche la pinacoteca d’arte medievale e moderna che presenta quadri dal sedicesimo al diciannovesimo secolo.

  • La nostra passeggiata prosegue verso il vero gioiello di Ravello, Villa Rufolo. Essa è una splendida villa, eccezionale sotto il profilo architettonico ed estetico che fu costruita dalla famiglia Rufolo intorno al XIII secolo,  ed è un immenso patrimonio architettonico.
  • Continuiamo con la visita alla Villa Cimbrone a Ravello che è un edificio storico costruito su un promontorio roccioso a picco sulla Costiera amalfitana, ed oggi è un albergo. Esso è in gran parte occupato da un parco ornato di statue, antichità, fontane e grotte e possiede un belvedere che affaccia sul Golfo di Salerno e sulle località costiere limitrofe.
  • Nel pomeriggio partenza per Vietri. Vietri è annidato nell’angolo più protetto dell’omonimo golfo, all’inizio della Costa d’Amalfi, della quale può considerarsi “la prima perla”, famosa nel mondo per la ceramica.
  • Iniziamo con la visita al Museo Provinciale della Ceramica a Villa Guariglia che è uno dei palazzi nobiliari più prestigiosi di Vietri. Sospesa tra terra e mare, conta una vasta collezione di pezzi ceramici che fanno riferimento ad un periodo che va dal XVII secolo con oggetti di carattere religioso e devozionale e un settore dedicato alle “riggiole”, termine che indica le mattonelle destinate al rivestimento pavimentale e parietale, derivanti soprattutto da munifiche donazioni .
  • Poi proponiamo la visita alle botteghe di ceramica dove è possibile vedere dal vivo la realizzazione di piatti, pavimenti.  Tra queste merita una visita la Ceramica Solimene e Palazzo Pinto rinomate nel mondo.

 

 

 

Annunci

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: